Agevolazioni Fiscali

SuperBonus 110%

Bonus fiscale 110% detraibile in 5 anni (ammessa cessione del credito)
(lug 2020)

Il Decreto Rilancio, ha incrementato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici

Altra importante novità, introdotta dal Decreto Rilancio, è la possibilità generalizzata di optare, in luogo della fruizione diretta della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi (cd. sconto in fattura) o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante anche per quelli:
di recupero del patrimonio edilizio;
di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti (cd. bonus facciate);
per l’installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Allegati:
Provvedimento AE del 08/08/2020 Prot. n. 283847/2020
Modello e istruzioni
Istruzioni per la compilazione
Circolare n.24/E del 08/08/2020

Bonus Facciate

Bonus fiscale 90% detraibile in 10 anni nessun limite di spesa
(febbraio 2020)

Può essere usufruito, infatti, da inquilini e proprietari, residenti e non residenti nel
territorio dello Stato, persone fisiche e imprese. Per averne diritto è necessario realizzare interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi quelli strumentali.
Condizione importante è che gli immobili si trovino nelle zone A e B (indicate nel
decreto ministeriale n.1444/1968) o in zone a queste assimilabili in base alla
normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali.

Interventi di Ristrutturazione Edilizia

Bonus fiscale 50% detraibile in 10 anni max € 96.000
(luglio 2019)

L’articolo 16-bis, comma 1, lettera i) del Tuir (Testo unico delle imposte sui redditi) prevede per questi interventi una detrazione del 36%, da ripartire in 10 quote annuali, su un importo massimo di spesa di 48.000 euro.
Fino al 31 dicembre 2019, salvo che non intervenga una nuova proroga, questa percentuale è stata elevata al 50% e la spesa massima a 96.000 euro.

Interventi di miglioramento sismico

Bonus fiscale 70-85% detraibile in 5 anni max € 96.000 – (ammessa cessione credito solo per i condomini)
(luglio 2019)

Il decreto legge n.63/2013 ha introdotto il cosiddetto “sisma bonus”, prevedendo detrazioni maggiori e regole più specifiche per usufruirne. A seconda del risultato ottenuto con l’esecuzione dei lavori, della zona sismica in cui si trova l’immobile e della tipologia di edificio, sono concesse detrazioni differenti. Per le spese sostenute tra il 1º gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021, la percentuale di detrazione può arrivare fino all’85% e deve essere ripartita in 5 quote annuali di pari importo.
Per gli interventi condominiali è possibile cedere il corrispondente credito, in alternativa alla fruizione della detrazione. Inoltre, con l’entrata in vigore del decreto legge n. 34/2019 (articolo 10, comma 2), per gli interventi di adozione di misure antisismiche è stata prevista la possibilità di optare, invece che per la detrazione, per un contributo di pari ammontare sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi.

Interventio di Risparimo Energetico

Bonus fiscale 65-75% detraibile in 10 anni max € 40.000 – € 136.000 (ammessa cessione del credito)
(marzo 2019)

La legge di bilancio 2019 (legge n.145 del 30 dicembre 2018) ha prorogato al 31 dicembre 2019, nella misura del 65%, la detrazione fiscale (dall’Irpef e dall’Ires) per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Acquisto Case Antisismiche

Bonus fiscale 75-85% detraibile in 5 anni max € 96.000 (ammessa cessione del credito)
(aprile 2017)

Infine, dal 2017 è stata prevista una nuova detrazione per l’acquisto di case antisismiche nei Comuni che si trovano in zone classificate a “rischio sismico 1” e la possibilità di cedere il corrispondente credito.
Il decreto legge n. 34/2019 ha poi esteso la detrazione anche alle zone classificate a rischio sismico 2 e 3.

Acquisto Mobili ed Elettrodomestici

Bonus fiscale 50% detraibile in 10 anni (condizionato alla ristrutturazione)
(febbraio 2020)

Si può usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettuano nel 2019, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2018.